Un volo “Last Minute” nel mondo dell’arte

Andrea Sampaolo
ph Thomas Toti

Una mostra che si fa percorso multisensoriale, un volo last minute verso la riconnessione con sé stessi e con il mondo attraverso Arte, World Wide Web e Viaggio, Musica e Mixology: “Last minute – Free your net” di Andrea Sampaolo arriva il 20 maggio negli spazi di Fondamenta Gallery a Roma.

L’evento, ideato dallo stesso Andrea Sampaolo insieme all’agenzia Be4 creative, dove collabora come Advisor Art Solution, si fa esperienza che stimola i cinque sensi grazie alla connessione fra le 9 opere di Andrea Sampaolo, la colonna sonora originale del producer Marco Korben Del Bene – premiato come compositore per la categoria “Best Soundtrack” al New York Across the Globe Film Festival – e la speciale drinklist a cura di The Gipsy Bar. Un viaggio immersivo per raccontare il volo “Last Minute” della creatività e il sogno di evasione, viaggio e connessione che, attraverso la presenza dProgetour e Veratour, apre a mete sognate e negate nei gli ultimi due anni, caratterizzati da chiusure, limitazioni e distanziamenti.

Due opere sono connesse al tema del viaggio (Go e Skyline) e introducono le 7 città – Atene, Barcellona, Havana, Londra, Miami, Parigi, Santo Domingo – da visitare attraverso gli occhi di Andrea Sampaolo nella mostra che vede la cura e l’allestimento grafico di Emanuela Broccoletti. Un volo last minute per destinazioni iconiche, che accendono l’immaginazione e offrono nuove prospettive di confronto, luoghi che forse in questi ultimi due anni abbiamo sognato di poter raggiungere, e che Andrea Sampaolo rappresenta visionariamente con il suo gesto e attraverso le sue cromie.

“Esattamente come un volo last minute, scelto in pochi attimi per fuggire dalla ripetitività noiosa di certe giornate – racconta Andrea Sampaolo – questa mostra, ideata e creata in poco più di un mese, vuole essere uno strumento alchemico dedicato a coloro che, guidati dai colori delle opere, decidono di viaggiare con la fantasia, lontani da un tempo paradossale che oltre a togliere i colori ha tolto spesso le speranze.”

Proprio in questo processo alchemico nascono le opere di Sampaolo che, come magici mezzi di trasporto, fatti di amore e colore, accompagnano il visitatore in un viaggio unico, alla scoperta di una relazione intima con sé stesso, finalmente di nuovo parte di un tutto.

Artista umile e schietto, Andrea Sampaolo è teorico (e attuatore) dell’arte al servizio della quotidianità. Mette a disposizione il suo ingegno e la sua intelligenza artistica per dare ogni volta vita a opere d’arte uniche e al tempo stesso adattabili a ogni contesto, a dimostrazione del fatto che l’arte contemporanea deve essere dinamica per allinearsi con il presente… e guardare al futuro con uno sguardo aperto sul mondo e un occhio curioso e sempre ricettivo.

Dall’accademico alla sperimentazione sfrenata, Andrea Sampaolo ha iniziato con la pittura. Ha capito velocemente che essa faceva parte solo per una piccola frazione del suo scopo. Nella sua carriera di oltre 30 anni, è passato con spontaneità da installazioni a performance, ricoprendo ruoli importanti come art director e communications director. Nel 2010, vola negli Stati Uniti dopo che il suo lavoro viene selezionato da Poltrona Frau per la tradizionale mostra dedicata agli artisti emergenti, che si tiene ogni anno nella sede di Miami. Da qui la decisione di trasferirsi in pianta stabile a Miami, dove viene messo sotto contratto dalla galleria Unix, con la quale partecipa ad Art Miami e alla fiera di Art Southampton. Nel 2021 realizza il graffito monumentale “BIGGAIS” per SLAMP, abbigliando 400 mq di superficie di un capannone industriale, che diventerà lo showroom dell’azienda.

L’esposizione sarà visitabile solo su prenotazione dal 21 al 29 maggio 2022 dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00 ed il sabato dalle 9.30 alle 13.00 presso Fondamenta Gallery (Via Arnaldo Fraccaroli, 9).

Pubblicato da gossipgirl

Le brave ragazze vanno in Paradiso, ma le ragazzacce si intrufolano dappertutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.