Il Tour Music Fest riparte da San Marino

Tour Music Fest Stage
Ph TMF

Per i suoi 15 anni, il Tour Music Fest – il più grande contest europeo della musica emergente – torna con un’edizione speciale: Tour Music Fest – Music, Meeting and Festival. Dal 22 al 27 novembre, una settimana dedicata alla nuova musica e alla storia della musica in una full immersion con più di 50 eventi gratuiti e 150 ore di musica; un festival diffuso che per 6 giorni si snoderà tra cinque teatri e luoghi della Repubblica di San Marino.

Il Tour Music Fest torna così con un nuovo format musicale: una settimana di spettacoli, concerti, masterclass e ancora dj set, jam session e talk per una staffetta di appuntamenti con grandi artisti e professionisti del settore che – come da mission musicale del festival – mette al centro la formazione e il confronto, in una visione di arte e crescita artistica come condivisione e incontro, e non come competizione e apparenza. Un’immersione totale nella musica dal vivo in compagnia di grandi artisti e personaggi come Mogol, Ensi, Boosta dei Subsonica, Kara DioGuardi, ex giudice di American Idol, Paola Folli, Mazay DJ, Giuseppe Barbera, Massimo Satta, Franco Fussi, i coach di Berklee College of Music, la più rinomata Università di Musica al mondo, e molti altri professionisti del settore che si alterneranno come formatori e in veste di giudici durante le finali del Tour Music Fest 2022.

Mogol
Ph TMF

Con oltre 700 tra cantanti, musicisti, rapper e DJ provenienti da tutta Italia ed Europa, il Tour Music Fest in questa speciale edizione partirà il 22 e il 23 novembre presso l’auditorium Little Tony di San Marino, con le finali nazionali di Rapper e DJ e con le Masterclass di Ensi – colonna del rap e del FreeStyle in Italia – e Dj Mazay, che dopo l’esperienza a Jova Beach Party arriva al TMF per parlare di Djing e professionalità. Il 24 novembre spazio alle voci con le finali della categorie Cantanti e Cantautori, e con le Masterclass di Paola Folli, Massimo Bonelli (organizzatore del Primo Maggio) e il giovanissimo Alessandro La Cava, autore di Sangiovanni, Alessandra Amoroso, segnalato da Spotify come uno degli autori più talentuosi della musica attuale. Giovedì 25 e venerdì 26 si proseguirà con le finali dei musicisti e del band contest “#riunite la band” realizzato in collaborazione con Riunite, il Lambrusco più bevuto al mondo, che dal 2019 supporta il contest riservato ai gruppi musicali del Tour Music Fest. Negli stessi giorni a salire “in cattedra” con le loro Masterclass saranno Boosta dei Subsonica, Franco Fussi, foniatra dei maggiori cantanti italiani, Massimo Satta con un workshop sulla produzione musicale, e per finire i coach di Berklee college of Music con gli interventi di Jason Camelio e Toki Wright. Saranno loro a cedere la parola al Maestro Mogol e la sua emozionante lezione sull’identità artistica, in programma per il 27 Novembre presso il Teatro Titano, struttura settecentesca nel cuore di San Marino.

Tour Music Fest
Ph TMF

A chiudere il Tour Music Fest – Music, Meeting and Festival saranno due appuntamenti: il 26 novembre alle ore 20.30 al Teatro Nuovo con Mogol racconta Mogol – importante occasione per scoprire e conoscere da vicino una pietra miliare della musica italiana del Novecento e conoscere i segreti e gli aneddoti di come sono nate le migliori canzoni italiane – e il 27 novembre alle ore 18.00, con la grande serata finale che decreterà le migliori proposte artistiche dell’anno.

In “Mogol racconta Mogol”, supportato dalla band capitanata da Giuseppe Barbera, Mogol racconterà tutti gli aneddoti delle canzoni di maggiore successo scritte con Lucio Battisti, ma anche con Celentano, Mina e molti altri artisti, mentre la finalissima Tour Music Fest, vedrà come protagonisti i migliori artisti emergenti dell’anno tra cantanti, rapper, band e DJ che si sfideranno a suon di note, al cospetto di Mogol, Kara DioGuardi e dei coach di Berklee College of Music, per vincere il titolo “Artist of The Year” e molto altro.

Un giovane Ermal Meta, un esordiente Mahmood, Federica Carta, Renzo Rubino, Federica Abbate, Cara e ancora Chiara Dello Iacovo, Micaela Foti, Jacopo Ratini, Loredana Errore e molti altri: nei suoi 15 anni di vita, il palco del Tour Music Fest – The European Music Contest –, il grande concorso europeo per cantanti, musicisti, rapper e dj emergenti, ha ospitato tanti degli aspiranti artisti che si sono poi affermati sulla scena italiana e non solo. Un caleidoscopio di maestranze e tendenze che, negli anni, ha saputo individuare le nuove sfumature della musica, evolvendosi con esse, creando un contesto musicale dove ogni anno trova spazio la musica del futuro.

Con i suoi oltre 120.000 artisti partecipanti dalla prima edizione a oggi, con 17400 entità artistiche (band,trio, duo e singoli) iscritte all’edizione 2020/2021, 2500 ore di consulenze online (smart Audition), 700 ore di live audition, 6500 Km percorsi, 15 città visitate con le selezioni dal vivo, il Tour Music Fest si conferma un unicum sulla scena italiana e non solo.

Pubblicato da gossipgirl

Le brave ragazze vanno in Paradiso, ma le ragazzacce si intrufolano dappertutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.