Crea sito

Il Futuro è Prossimo!

Eureka

Dal 16 al 29 novembre si entra nel vivo della prima edizione di Futuro/Prossimo, progetto ideato da A.S.A.P.Q./Teatro dell’Orologio, nato dalla collaborazione con INAF, con l’Associazione Silvicultura Agrocultura Paesaggio, con Cooperativa aCapo, con Zalib e con IC Parco della Vittoria.

Il progetto, vincitore dell’avviso pubblico Eureka! Roma 2020-2021-2022, fa parte di Romarama 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale.

Futuro/Prossimo insiste, ogni anno, su una diversa parola chiave, costruendole attorno dispositivi culturali, pratiche laboratoriali, performances e azioni di disseminazione intergenerazionali, capaci di stimolare dialoghi trasversali. La parola chiave scelta per l’edizione 2020 è “Ambiente” che viene declinata nei suoi molteplici significati: ambiente di relazione, ambiente come natura, ambiente urbano, e su tutti, ambiente di coesistenza.

Sulla scia del saggio del filosofo Timothy MortonCome un’ombra dal futuro – per un nuovo pensiero ecologico”, Futuro/Prossimo stimola cittadine e cittadini di ogni età con esercizi pratici e azioni creative che mettano in discussione il vivere quotidiano, evidenziandone limiti e nuove prospettive.

Futuro/Prossimo si apre con la residenza d’artista di Kenji, romano, classe 1991, street artist “ecologico”, profondamente impegnato sulle tematiche ambientali sia nella sua produzione artistica che nell’uso di materiali a basso impatto. Si definisce “street artist ambientale”, poiché ogni opera da lui creata nasce come microcosmo che si innesta con l’ambiente circostante. Per Futuro/Prossimo produrrà un’opera di street art in site specific, realizzata in collaborazione con Zalib, attraverso un percorso di “residenza isolata”, i cui temi cardine saranno solitudine mancanza di ambiente umano, caratteristiche che hanno segnato il lungo periodo di lockdown. L’intera residenza sarà ripresa e l’opera sarà presentata al pubblico sia in presenza che digitalmente, il 29 novembre.

Zero Waste

Accanto alla street art, Futuro/Prossimo sfida la creatività delle artiste e degli artisti del contemporaneo, commissionando a Controcanto Collettivo una digital serie in tre episodi,  Intima Natura che partendo dal testo ‘Cosa diventeremo?’ di Antie Damm realizzerà tre puntate, trasmesse rispettivamente il 27, 28 e 29 novembre alle 19, attraverso i canali social di A.S.A.PQ. (FB e IG: @teatroorologio).

La parte di creatività pratica ha un ruolo centrale per Futuro/Prossimo: ecco che l’offerta si moltiplica, con tre laboratori pensati per diversi target.

ZERO WASTE – la sfida del barattolo, è un laboratorio (massimo di 15 partecipanti) per le nuove generazioni: dal 18 novembre 6 incontri via zoom da un’ora ciascuno e un unico obiettivo: raccogliere tutti i rifiuti secchi prodotti dal partecipante al laboratorio durante una settimana, schedarli in un diario di bordo e riporli dentro un barattolo. Al termine del laboratorio, il diario di bordo e la foto dei barattoli verranno pubblicate nei canali social di A.S.A.P.Q. (FB e IG: @teatroorologio), costruendo così uno storytelling dell’esperienza.

La serra in casa è una pratica per adolescenti e adulti: cinque appuntamenti via zoom e un tutorial iniziale, per costruire una piccola serra casalinga. Il laboratorio è guidato dalla Cooperativa aCapo per un massimo di 10 partecipanti. L’ultima sessione di laboratorio, quando le serre verranno ultimate, verrà registrata e presentata nei canali social di A.S.A.P.Q. come racconto dell’esperienza.

Terzo laboratorio è Dilegno, pratiche materiche con Franco Paolinelli, realizzato in collaborazione con IC Parco della Vittoria. Il laboratorio ha due varianti, sia in presenza (per 14 bambini e bambine a incontro) che in formato digitale (per 25 bambine e bambini a incontro). La struttura del laboratorio è semplice: dopo una lezione tutorial distribuita agli iscritti via video, due ore di laboratorio intensivo (rispettivamente, il 27 novembre dalle 17 alle 19 e il 28 e 29 novembre, dalle 11 alle 13) per le nuove generazioni per imparare a relazionarsi con il legno e per scoprirne caratteristiche, possibilità e proprietà. Paolinelli è agronomo forestale ed esperto di verde urbano, da anni impegnato nella trasformazione del legno.

Tutte le attività saranno accessibili online, gratuitamente previa prenotazione via Facebook (o Eventbrite, per i laboratori). Maggiori dettagli e informazioni logistiche verranno inviate via email dopo la prenotazione dell’attività.

Pubblicato da gossipgirl

Le brave ragazze vanno in Paradiso, ma le ragazzacce si intrufolano dappertutto!